FAQ

Tutti i siti, i blog, gli spazi in rete che si rispettino hanno una parte dedicata alle FAQ, Frequently Asked Questions. Dopo lunga riflessione, le metto anche io. Sono uno che riflette sulle cose e ci mette il suo tempo. Nel mio caso più che altro sono Never Asked Questions, ma non stiamo a fare i pignoli. Queste sono alcune domande che qualcuno forse si è posto o potrebbe avere voglia di farmi. E se non volete farmele, tiro dritto per la mia strada e rispondo lo stesso.
Perché hai aperto un blog ? Perché ho sempre scritto cazzate fin dai tempi del liceo quando il mio diario su cui scrivevo fesserie girava per tutta la classe raccogliendo commenti. In pratica io avevo già un blog interattivo quando ancora non c’era Internet. E poi perché mi andava di farlo, che mi sembra un’ottima motivazione, e continuerò finché mi diverto a farlo, che mi sembra una motivazione ancora migliore. Ne approfitto per ringraziare qui una splendida persona che qualche anno fa, dopo qualche commento sul suo blog, mi incitò ad aprirne uno mio.
Perché lo hai chiamato così ? Nessuna stronzata satanista, è solo una gran bella canzone che ogni tanto uso come nick nelle mie scorribande sul web. Versione Stones, sia chiaro. Mi manda in bestia quando qualcuno mi contatta in privato e mi dice “ Wow, grande, i Guns “. Gli sputerei. E’ stata scritta per essere cantata dalla bocca di Mick Jagger, ricordatevelo.
Di cosa parla il tuo blog ? Di tutto, ma fondamentalmente di cazzate che riguardano me. Salvo rare eccezioni non commento i fatti del giorno, non faccio analisi sociopolitiche, non ci sono temi tecnici da approfondire né i massimi sistemi da sviscerare. Parlo di fatti miei, il più delle volte con ironia e altre volte incazzandomi, direi sempre con leggerezza.
Perché scrivi poco ? Prima di tutto perché faccio anche altre cose e ho già una vita abbastanza complicata. Mi sono dato l’obiettivo di mantenere una frequenza minima almeno settimanale, ma da una parte non passo notti insonni se non ci riesco e dall’altra se mi viene qualcosa di particolarmente ispirato da scrivere non aspetto il fine settimana. Il giorno che diventerà un dovere scrivere a scadenza, chiuderò baracca e burattini.
Censuri i commenti ? Finora no. Non ho messo la moderazione, la uso solo se prevedo di non collegarmi a lungo,  eppure non mi è ancora capitato di dover cancellare commenti e vorrei evitare di farlo se possibile. Naturalmente lo farei senza esitazione in caso di commenti razzisti, sessisti e ogni genere di cosa finisca in –isti, incluso milanisti.  Non mi piace farlo ma accetto anche commenti anonimi, anche se ad aprirsi un account ci vogliono 3 minuti e non è una gran fatica. Se non altro, chi non accede con un account in genere si firma ed è riconoscibile, di veri anonimi finora ne sono capitati pochi.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Parleresti di 'una vicenda' che ti ha sconvolto la vita in ambito amoroso? Perdona la mia curiosità..

SympathyForTheDevil ha detto...

Curiosità perdonata, ma la risposta è no. Non aggiungerò altro a quel che ho già scritto nel post sul mio amore per Tom Waits, dopo diventano cose troppo private e riguardano solo me e lui. :D

Anonimo ha detto...

Comprendo :D!